Trasparenza 2018-02-04T14:25:34+00:00

Decreto Legge 8 agosto 2013, n. 91, art. 9: pubblicazione incarichi amministrativi e artistici di vertice e incarichi dirigenziali.
Composizione del consiglio di amministrazione come da verbale del  23/02/2016 (data di costituzione e nomina): Saverio Peschechera (amministratore unico).

Laureato in Scienze Politiche, ha frequentato il Corso di Formazione Professionale per manager culturali dell’Agenzia AFORIS (Foggia) e ha conseguito il diploma al Master in Management degli Eventi dello Spettacolo di Palazzo Spinelli (Firenze). Dal 1997 al 2001 ha lavorato presso Radio Sud Italia come speaker e per la gestione e organizzazione dei programmi radiofonici. Ha curato la produzione esecutiva e la distribuzione dei documentari +o- il sesso confuso (2010) e Torri, checche e tortellini (2015) prodotti da Cinemare.
Dal 2008 è direttore organizzativo di Teatri di Vita; dal 2016 è presidente della coop. L’Altra.

Compenso lordo 2017: 30.000 €

Laureato al Dams nel 1987 con una tesi sul teatro di Pasolini (relatore Claudio Meldolesi), vincitrice del Premio Pier Paolo Pasolini e segnalata al Premio Ludovico Zorzi.
Come studioso ha pubblicato, tra l’altro, i volumi Teatro in delirio (1989), Pasolini un’idea di teatro (1990), Desiderio di Pasolini (1990), Andrea Adriatico :riflessi teatri di vita (2001), I teatri di Pasolini (2005, vincitore del Premio dell’Ass. Naz. Critici di Teatro), Il teatro inopportuno di Copi (2008), Non io nei giorni felici. Beckett, Adriatico e il teatro del desiderio (2010), 600.000 e altre azioni teatrali per Giuliano Scabia (2012), Passione e ideologia. Il teatro (è) politico (con Elena Di Gioia, 2012), Pasolini e il teatro (con Angela Felice e Gerardo Guccini,2012), Per un teatro pop. La lingua di Babilonia Teatri (2013).
 Con Cristina Valenti e Franco Vazzoler cura la collana di monografie teatrali Movimenti per l’editore Titivillus. Suoi saggi sono stati tradotti in Francia e Spagna.
Nel campo dell’organizzazione ha curato diverse rassegne e programmazioni; ha co-fondato e co-diretto il festival Loro del Reno (1989-90); è stato membro del comitato tecnico-scientifico del Festival di Santarcangelo per il quale ha coordinato l’ufficio stampa (1992-93); dal 1997 al 2010 è direttore artistico di Teatri di Vita, rimanendo in seguito nel board della direzione artistica.
Come giornalista professionista, ha lavorato nei quotidiani l’Unità e Repubblica; ha collaborato con numerose testate quotidiane e periodiche; ha fondato e diretto il trimestrale di cultura Società di pensieri (1992- 96).
Come dramaturg ha curato la versione italiana di Donne. Guerra. Commedia di Thomas Brasch (pubblicata e rappresentata nel 1995) e di The Sunset Limited di Cormac McCarthy (rappresentata nel 2010), nonché la drammaturgia di opere di Koltès, Fallaci e Tremblay.
Come sceneggiatore ha scritto, con altri, Il vento, di sera di A. Adriatico (Festival del Cinema di Berlino, 2004) e All’amore assente di A. Adriatico (London Film Festival, 2007; premio speciale della giuria al Festival di Annecy).
Ha svolto attività didattica in diverse istituzioni tra cui, come docente a contratto, all’Università di Bologna (Dams) e all’Accademia di Belle Arti di Bologna.

Il suo blog è casicritici.wordpress.com

Compenso lordo 2017: 23.600 €

Sostenitori

il nostro pubblico

La fonte più importante di sostegno è il nostro pubblico, che paga i biglietti, si iscrive ai nostri corsi, acquista libri e dvd, e ci sceglie destinandoci il 5 per 1000 nella dichiarazione dei redditi, indicando la partita iva 03254101201.

Comune di Bologna

Teatri di Vita fa parte della rete dei teatri comunali bolognesi, grazie a una convenzione stipulata nel 1997 e rinnovata nel 2018 con scadenza nel 2020. Il valore della convenzione è di 142.000 euro annui. (aggiornamento febbraio 2018)

Regione Emilia-Romagna

Teatri di Vita riceve dalla Regione Emilia-Romagna un contributo che nel 2017 è del valore di 81.000 euro, comprensivo della “quota progetto Residenze” in accordo con il Ministero per le Attività e i Beni Culturali e del Turismo. (aggiornamento febbraio 2018)

MiBACT

Per il 2017 il Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo sostiene e riconosce l’attività di produzione della compagnia di Andrea Adriatico come “impresa di produzione”, con un importo di 108.311 euro. A questi si aggiunge un contributo diretto al progetto Residenze Artistiche, in accordo con la Regione Emilia Romagna, di 35.720 euro. (aggiornamento febbraio 2018)

Fondazione del Monte

Per il 2017 Fondazione del Monte di Bologna ha sostenuto le attività di Teatri di Vita con 8.000 euro.

Fondazione Carisbo

Per il 2017 la Fondazione Carisbo ha sostenuto Teatri di Vita con 7.000 euro.

Coop Alleanza 3.0

Coop Alleanza 3.0 ha dato nel 2017 un contributo di 2.000 euro a fronte di una riduzione del prezzo del biglietto ai soci Coop.