Tenda-ristorante

Tenda-ristorante

Anche quest’anno una parte importante del nostro “cuore” sarà dedicato alla cucina. Ogni sera infatti il festival, a partire dalle ore 19, offrirà l’opportunità di degustare piatti e bevande palestinesi, servite da una tenda con tavoli all’aperto nella splendida cornice del Parco dei Pini. La cura del ristorante è affidata alla ben nota esperienza del ristorante palestinese di Bologna Al Salam, gestito dal conosciutissimo Jamil Shihadeh. Si potranno degustare involtini di vite, falafel tipico palestinese, maqlubeh, hummus, tabulè, baba ganoush e molte altre specialità compresi i tè alla menta caldi e freddi.

Sempre con il ristorante Al Salam e con i suoi cuochi, novità dell’anno, sarà inoltre possibile imparare l’arte per preparare i migliori piatti palestinesi in un corso in tre lezioni. Ogni domenica del festival infatti, a partire dalle 12,00 e fino alle 13,30 per finire con un pranzo comune nel parco, si potrà imparare l’arte del falafel, del maqlubeh e dell’hummus. Ogni domenica con una lezione specifica. Si potrà partecipare ad una sola lezione o a tutte e tre.

 

 

PER LE SOLE SERATE DI VENERDI, IN OCCASIONE DEI CONCERTI CHE SI TERRANNO NELLO SPAZIO PISCINA ADIACENTE AL RISTORANTE, L’ACCESSO AL RISTORANTE STESSO E’ LIMITATO AI POSSESSORI DEL BIGLIETTO DEL CONCERTO OPPURE DEL BIGLIETTO GIORNALIERO OPPURE DELL’ABBONAMENTO.
 

TUTTE LE ALTRE SERE L’INGRESSO AL RISTORANTE E’ APERTO ANCHE A CHI E’ SENZA BIGLIETTO.