giovedì 26 luglio – ore 21.30

Kynodontas

 

 

Un film di Giorgos Lanthimos
Con Christos Stergioglou, Michele Valley, Aggeliki Papoulia, Mary Tsoni, Hristos Passalis, Anna Kalaitzidou
Titolo originale: Kynodontas
Drammatico, durata 94 min. – Grecia, 2009

 

Film vincitore di Un certain regard Award al Festival di Cannes. Nomination al Premio Oscar come miglior film straniero. Vincitore di numerosi altri premi in vari festival interazionali: Dublino, Montreal, Sarajevo, Sitges, Stoccolma.

 

I genitori di una ricca famiglia tengono rinchiusi i tre figli adolescenti, due femmine e un maschio, nella loro enorme villa isolata dal resto del mondo, per farli crescere e vivere privi di qualsiasi contatto esterno, al fine di non contaminarli con ciò che sta al di fuori dalle mura di casa. Ogni forma di comunicazione è soppressa, i ragazzi non hanno neanche un nome né sanno di doverlo avere. La famiglia vive una sorta di esistenza irreale, i ragazzi hanno un linguaggio distorto e non sanno associare parole come mare o autostrada o telefonino, tutti termini il cui significato reale viene nascosto. Non solo: il padre ha anche detto loro che un figlio è pronto per uscire di casa solamente quando il proprio dente canino (da cui il titolo “kynodontas”) cadrà.

Un film dalla storia agghiacciante, un apologo beffardo e algidamente violento, quasi la riproposizione (molto riveduta, ovviamente) del mito della caverna di Platone, dove chi vi è rinchiuso non conosce l’esistenza di ciò che sta fuori.

Un ritratto perfido della famiglia “normale”: un “mondo perfetto” alienato e privo di emozioni, senza alternative, pulito all’apparenza e orribile nella sostanza. Lo spettatore segue sconcertato la visione di questi quadretti di vita anaffettiva e surreale, trovandosi sempre più risucchiato in questo delirio.

 

Giorgos Lanthimos è nato ad Atene nel 1973. Per molti anni ha realizzato video per compagnie di teatro e danza, video musicali e spot pubblicitari. E’ stato all’interno del team creativo per le cerimonie di apertura e chiusura delle Olimpiadi di Atene del 2004. Kynodontas è il suo terzo lungometraggio. Il suo quarto film Alps ha vinto il Premio Osella per la miglior sceneggiatura alla Mostra del Cinema di Venezia nel 2011.