Saggi finali del corso di teatro

3-6 giugno 2014 21





3-4 giugno: La famiglia, una favola

con Francesco Abenante, Vincenzo Barbera, Rita Mellia, Cristina Coltelli, Lorenzo Campioni, Paolo Rinoldi, Isabella Guglielmi, Giuseppe Pagliarisi, Emmanuel Keates, Mia Graziano, Marina Palmieri, Francesca Moschella

5-6 giugno: Tre racconti per una storia unica

con Francesco Clemente, Nella Belfiore, Salvatore Monachino, Nunzio Calogero, Sabrina Bordin, Laura Girotti

direzione Anna Amadori

illustrazioni di Alessandro Gottardo, per gentile concessione dell'autore

Ultimo appuntamento con i partecipanti al corso di teatro 2013/14 condotto da Anna Amadori. Gli spettacoli conclusivi si terranno in 4 serate.

 

 

10
3-4 giugno: La famiglia, una favola

(corso principianti)

E’ tutto pronto, sono gli ultimi ritocchi della festa in famiglia, natale o ferragosto poco

importa, alla fin fine è sempre lo stesso copione che si ripete, ogni volta,  da quando si è bambini a quando i posti vuoti a tavola cominciano a farsi sentire.

I personaggi, gli invitati, non hanno nomi,  si chiamano madre e figlio, lui e lei – gli amanti, lui e lei- una coppia,  due sorelle- sorella maggiore e sorella minore, due amici – primo e secondo amico. Sulla tavola imbandita fra vino e tartine si scoprono le carte di segreti risaputi e tragicomiche evidenze, di confessioni tenere e assalti feroci: tenerezza infinita  e crudeltà ridicola, amore dissimulato e ferocia paventata, gli ingredienti principi di ogni festa in famiglia. Si ride molto a vederla da fuori questa famiglia e per tenere lontano ogni rischio di immedesimazione abbiamo chiesto aiuto ai personaggi delle fiabe. Dietro  ogni invitato di questa cara e veramente traballante famiglia si nascondono Streghe, Principesse, Regine, Fate, Orchi, Lupi, Gatti,  Pollicini,  Fratelli sciocchi, Cappuccetti Rosso, Pelli d’asino… Sarà per questo che bisogna raccontare le fiabe ai bambini, per far loro capire come va effettivamente il mondo?

 

 

 

06sep

5-6 giugno: Tre racconti per una storia unica 

(corso avanzato)

 

Doppio gioco è arrivato al finale.

Carver ti prende la mano, il cuore e la testa. I suoi racconti, numerosissimi, sembrano dispiegare un’unica storia.  Abbiamo preso tre racconti e li abbiamo uniti nel gioco teatrale, gioco per coppie e solitudini. Ci sta, funziona, siamo contenti di chiamarvi dentro e chiedervi Perché non ballate?

Quello che abbiamo cercato è la semplicità dell’agire, rinunciando ai corrimano degli orpelli espressivi e immedesimativi che le situazioni e i personaggi di Carver non tollerano. Abbiamo cercato di rinunciare all’interpretazione per arrivare semplicemente a “fare”: è in questo fare quotidiano – dove spesso sono gli oggetti ad essere tramiti di ricordi e emozioni e catastrofi, insieme tramiti e trame di vita – che la profondità del sentire e il movimento continuo e inarrestabile dell’inquietudine dei personaggi vengono a galla, come le bolle d’aria affiorano alla superficie di un fiume all’apparenza  calmo.

i tre racconti sono Principianti, Chiunque abbia usato questo letto, Perché non ballate?

 

 

 



Acquista online

Qui puoi acquistare i nostri prodotti in massima sicurezza senza alcun sovrapprezzo.
Aggiungi al carrello i prodotti che desideri. Controlla nella pagina i nostri prezzi . Se acquisti prodotti diversi, caricali nel carrello un tipo alla volta e alla fine controlla che ci sia tutto quello che desideri.
Se hai bisogno di aiuto, clicca qui

Ordine saggi giugno