Bambi Says Fuck

15-16 marzo 2014 21





“Bambi Says Fuck”
scritto e diretto da Matteo Latino
performer Danilo Tesi
audio Dario Salvagnini
costumi Gianluca Falaschi
produzione T/S teatrostalla

col sostegno residenziale di Teatri di Vita (BO), Fondazione Stichting Studio Dok (AMS), Kollatino Underground (RM)

PRIMA NAZIONALE

Galleria di immagini  

Matteo Latino è stato il vincitore del prestigioso Premio Scenario nel 2011 con il progetto “INFACTORY”, che ha mostrato un sorprendente lavoro artistico tra poesia, visionarietà e potenti riflessioni sul disagio giovanile . Teatri di Vita lo ospita in una residenza che approda alla creazione del suo secondo spettacolo, “Bambi Says Fuck”, sul contagio e la malattia.

 

“Bambi Says Fuck” è una voce. La voce di un uomo ai margini. Un’ombra che si ferma per strada in una notte qualunque. Una domanda lunga. Una richiesta d’aiuto continua. Una confessione senza punteggiatura. Un racconto con la scusa di stare insieme. Andare in giro di notte senza protezione. Corpi che abitano il buio e che non effettuano verifiche di nessuna sorte. Il rischio di un contagio. La solitudine come occasione d’incontro. Voci senza un nome interrotte di continuo. Pensieri confusi, pieni d’amore, terribili, lanciati in una tempesta di suoni metallici. E quando tu pensi che non puoi più resistere, che non ci stai capendo nulla della sua lotta, che non lo sopporti questo animale che respira con la bocca mentre ti parla senza conoscerti, che lo odi, e che odi la sua solitudine, le sue ferite, che vorresti capire di più, che quello che ti sta raccontando è una storia che non ti riguarda, e che non vuoi che ti riguardi, ecco che lui, proprio lui, questo animale che respira con la bocca e che ti parla, tira fuori la domanda più difficile da fare e da cui liberarsi: perché non resti qua con me ora che hai riempito il bicchiere d’acqua? Un bicchiere d’acqua non si nega a nessuno. Eppure è difficile riempirlo. Essere innamorati. Perdersi. Possedere un corpo diffidente. Essere malati. Cercare una famiglia. Rincorrere delle passioni. Sentirsi impotenti. Avere un corpo che non ti protegge più. Vivere il mondo come una minaccia. Inizio. Partire. Tracciare una linea. Fuggire. Dove fuggire non significa propriamente muoversi. Le fughe possono essere fatte sul posto. Un viaggio immobile in un mondo perennemente in movimento. Un movimento verso il fuori. La possibilità dell’incontro e del rischio. Prendere le viscere e metterle li, sul tavolo. E le guardi. E ti guardano anche loro. E cosa dici? Bisognerebbe ammettere che le relazioni tra le cose possano essere cambiate. “Bambi Says Fuck” è un principe. Desideroso di pietà e affetto disperato. E’ convinto che uccidere o morire è esattamente la stessa cosa. Ma deve succedere lealmente. Un colpo solo. E, come un vaccino che una volta iniettato stimola nel corpo la reazione immunitaria, così questo lavoro, che continuerà a porre quesiti, iniettandoli nella vita, scatenerà soluzioni di sopravvivenza. Spesso apparentemente libere. La sua salvezza è condizionata da una ferita che non può sanare perché è essa stessa a produrla. Per restare tale, la vita, deve piegarsi a una forza estranea, se non ostile, che ne inibisce lo sviluppo.

(Matteo Latino)

 

 

 

La compagnia T/S teatrostalla nasce nel 2009 ed è fondata da Matteo Latino con la collaborazione di altri. Nel 2010 diventa compagnia residente al KollatinoUnderground. Qui si occupa della gestione delle sale teatro insieme alle altre compagnie residenti, tra cui Santasangre, Muta Imago e Teatro Deluxe. Vince PremioScenario 2011 con lo spettacolo INFACTORY. Matteo Latino è l’autore, ne cura la regia ed è in scena con Fortunato Leccese. Nel 2012 la compagnia si impegna nella realizzazione di un TeatroDimora all’interno di una stalla nel Parco Nazionale del Gargano. Realizza il fumetto INFACTORYINFUMETTO e l’adattamento cinematografico INFACTORY INMOTION co-prodotto con FestaAmbienteSud.



Acquista online

Qui puoi acquistare i nostri prodotti in massima sicurezza senza alcun sovrapprezzo.
Aggiungi al carrello i prodotti che desideri. Controlla nella pagina i nostri prezzi . Se acquisti prodotti diversi, caricali nel carrello un tipo alla volta e alla fine controlla che ci sia tutto quello che desideri.
Se hai bisogno di aiuto, clicca qui

Ordine biglietto