A tua immagine

progetto drammaturgico Davide Gorla
diretto e interpretato da Enrico Ballardini, Giulia D’Imperio, Davide Gorla
musiche originali Enrico Ballardini
luci Monica Gorla
produzione Compagnia Odemà

A tua immagine

ispirato a “Il Vangelo secondo Gesù Cristo” di José Saramago

sabato 12 novembre, ore 20
domenica 13 novembre, ore 17
lunedì 14 novembre, ore 21

Dio e l’uomo: per qualcuno un rapporto naturale, per altri un’aberrazione. Per non parlare della religione che pretende di limitare la libertà o di dettare legge in barba alla laicità dello Stato… A denunciare in chiave grottesca l’oppressione della religione e della Chiesa nei confronti della libertà umana è A tua immagine di Odemà, che torna a Teatri di Vita dopo il travolgente exploit di diversi anni fa, quando conquistò il Premio dello Spettatore. L’occasione è celebrare il centenario della nascita di uno dei grandi autori del secolo scorso e premio Nobel per la letteratura, José Saramago, nato il 16 novembre 1922, con uno spettacolo folgorante, vincitore non solo del premio del pubblico di Teatri di Vita, ma anche segnalazione speciale al Premio Scenario 2009, vincitore del Premio Argot Off e del Premio Playfestival.

Il gruppo, composto da Enrico Ballardini, Giulia D’Imperio e Davide Gorla, propone un inedito quadretto di drammaturgia visionaria, in cui Dio e il Diavolo compongono una “strana coppia”, alle spalle dell’ingenuo Gesù, per prendersi gioco dell’intera umanità e soffocarla nella schiavitù spirituale e nella violenza. Il tutto in una messa in scena leggera e profonda, dove il linguaggio da cabaret e del comico si intreccia ad una complessità di parole e riflessioni in grado di rievocare suggestioni di Goethe, Saramago e Pessoa. Il dominio da parte di Dio sulla gente, il sacrificio del figlio e la speranza del Diavolo di cavaresela sono elementi importanti che si intersecano sulla scena, facendo leva su un assurdo ricatto morale. “Un rischio assoluto giocato con piena consapevolezza e voglia di far risuonare, nello spazio del teatro, domande fondanti sulla nostra identità personale e collettiva”, come ricorda la motivazione della giuria del Premio Scenario che ha voluto evidenziare l’ottimo lavoro sia artistico che intellettuale proposto dai tre eccellenti attori.

Biglietto verde

intero: 15 euro
ridotto: 13 euro
under 30: 9 euro

Vai alla pagina per l’acquisto con carta o PayPal senza maggiorazione di prezzo