ultimo aggiornamento 19 luglio 2010
VIA EMILIA PONENTE 485 (BO)
dal lu al ve dalle 15 alle 18
 
cinema
medea ppp.jpg
con Maria Callas, Laurent Terzieff, Massimo Girotti,
Giuseppe Gentile, Margareth Clementi,
Sergio Tramonti, Anna Maria Chio
Italia 1970
Tra laceranti conflitti politici e sociali Pasolini catapulta la figura di Medea (nel film da lui diretto nel 1970) nella contemporaneità: la civiltà barbara di cui Medea porta la scintilla negli occhi si scontra con quella fondata sull’illusione razionalistica che rifiuta lo straniero. Pasolini prosciuga la tragedia dal dramma e il documento prende forza, anche con una silenziosa e ‘barbara’ Maria Callas. Quella di Pasolini è una Medea “politica”, che possiede uno sguardo “da terzo mondo” (il film è infatti ambientato in Siria e Turchia) in cui le antiche musiche sacre giapponesi
e i canti d’amore iraniani, colonna sonora del film, sono le uniche voci umane, intere, indecifrabili, autorizzate ad esprimere il clima evocativo della comunione sacrale tra popolo e natura.  Con questa proiezione Teatri di Vita ricorda un grande attore scomparso pochi giorni fa, Laurent Terzieff.
Pasolini riproduce in Medea tutti i temi cari alla sua precedentemente filmografia, che include film del calibro di Teorema e Il Vangelo secondo Matteo, trattando la tematica della contrapposizione culturale e della rappresentazione della storia dal punto di vista terzomondista. Nel film Elsa Morante ha collaborato alla scelta dei brani musicali, dalle musiche antiche dal Giappone, ai canti e alle danze d’amore iraniane.

Ingresso:
film 2 €
abbonamento al festival 20 €
cena in piscina (menù fisso e proiezione del film) 20 €

Teatri di Vita, venerdì 23 luglio, ore 22.30
in piscina
medea
un film di Pier Paolo Pasolini
fleur.pdf
 
tdv228.gif
i l  t e a t r o  c h e  v e d e  d o v e  a l t r i  n o n  g