Teatri di Vita
.fatti la poltrona!


Teatri di Vita si mantiene anche grazie alla sottoscrizione FATTI LA POLTRONA!: spettatori e aziende possono sostenere il nostro teatro, e ottenere in cambio numerosi vantaggi.

Poltrone Chiediamo il sostegno a singole persone e ad aziende. Non un sostegno assistenziale ma un atto di fiducia motivato dal nostro passato e dal nostro presente artistico/culturale che è ad oggi l'unica nostra garanzia di serietà, l'unica che ci sentiamo di spendere.
Chiunque può "comprare" una o più poltrone del teatro, come accadeva un tempo in chiesa, in sinagoga, in quei luoghi dove si respira un bisogno comune. Teatri di Vita mette in "vendita" non azioni ma luoghi d'azione. Quei luoghi, le poltrone, dai quali potrete vivere emozioni e calore. Quelle emozioni, quel calore che cercheremo sempre di più di offrirvi con i nostri programmi.

Come funziona in concreto

Tecnicamente si tratta di una "elargizione liberale" di 300 euro, deducibili (o detraibili) dalla dichiarazione dei redditi.

I nostri spettatori poltronisti hanno diritto a tre benefit della durata di 12 mesi dal giorno della sottoscrizione: un'etichetta con il loro nome (o uno pseudonimo o un logo) sulla poltrona scelta; l'ingresso gratuito a tutti gli spettacoli organizzati da Teatri di Vita; lo sconto del 30% su tutte le iniziative didattiche: corsi, laboratori, seminari e stages. Tutti questi benefit hanno la durata di 12 mesi. Inoltre i poltronisti riceveranno in omaggio la raccolta completa della rivista Società di pensieri (13 numeri più due supplementi).

Anche le aziende possono manifestare il loro sostegno a Teatri di Vita con "pacchetti" di poltrone su cui verrà applicato il loro marchio, e che potranno utilizzare per i propri dipendenti e ospiti speciali, sempre gratuitamente. Inoltre potranno usufruire di tariffe agevolate per il noleggio delle sale.

Agevolazioni fiscali: l'erogazione liberale effettuata a favore delle ONLUS (come Teatri di Vita) ha interessanti ricadute anche sul piano fiscale, sia per le persone fisiche che per le aziende. Ecco il vademecum per le agevolazioni fiscali.

Il poltronista può prenotare il suo posto tramite il telefono allo 051.566330 o all'indirizzo urp@teatridivita.it.

I sottoscrittori (aggiornamento: novembre 2005)

Poltrona Andrea Antolini, Giancarlo Bottone, Carmine Buonocore, Luca Calzolari, Romeo Candido, Cipriano Capriotti, Claudia Caputo, Eugenia Casini Ropa, Anna Cerea, Gianni Chon, Alessandra De Berardis, Davide Del Ninno, Stefania Donini, Gino Faccani, Susanna Franchetti, Fabrizio Frasnedi, Karin Freschi, Roberto Grosso, Nunzia Labarile, Danielle Londei, Anna Marchianò, Fabrizio Molducci, "Muro", Antonello Nicolini, Deanna Orienti, Elena Orlandi, Melissa Pignatta, Zaccheo Pirani, Gianluca Pirpan, Valeria Pluchinotta, Orietta Pucci, "Richelieu", Pasquale Vollo, Sonia Zanfi.

E le aziende: ART'E', C.A.M.P.A., CIEMME Service, CO.IND, CON.FI.BO, COOP Adriatica, Coop. Facchini e Portabagagli, CORE srl., CRIF, Ediltetto srl, Edil W.I.P., Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna, Gruppo Marazzi Ceramiche SpA, Hotel Amadeus, Jezet Seating, Legacoop Bologna, Living Divani, Mandarina Duck, Personal System, Sonos, Taddia & Sarti

Vuoi "farti" anche tu una poltrona?

Se sei uno spettatore, scrivi all'ufficio informazioni o telefona allo 051.566.330.
Se sei un'azienda, scrivi all'ufficio aziende o telefona allo 051.6199.900.





home