2007 Teatri di Vita
.programma gennaio-dicembre 2007.

.direzione artistica Stefano Casi.




INIZIATIVE PERMANENTI:
Prima e dopo lo spettacolo, degustazione di vini di qualità con "Teatri di vite"
"Premio dello Spettatore - Teatri di Vita": vota lo spettacolo più bello






Tombola


AmMAZZA CHE TOMBOLA!

festa di auguri e sorprese con la partecipazione di Francesca Mazza e tanti altri ospiti
10 gennaio, ore 21 - ingresso libero

La consueta festa di inizio anno di Teatri di Vita, con un'occasione di gioco-spettacolo: la tombola! Con la partecipazione di personaggi della cultura e dello spettacolo. Nel corso della serata ci sarà anche la cerimonia del Premio dello Spettatore 2006 e dei premi del festival Loro del Reno.


Rumore rosa RUMORE ROSA
di Enrico Casagrande e Daniela Nicolò
Motus
12-14 gennaio

MOTUSvsFASSBINDER. Il primo incontro della rassegna Traumaturgie è tra la compagnia autrice di affascinanti e misteriose visioni, e la densità concettuale di Rainer Werner Fassbinder. Le lacrime amare di Petra von Kant rinasce e si trasforma in un inedito attraversamento. Immagini, parole, suoni, emozioni, ferite. Questione di sopravvivenza. E di teatro.

Nell'ambito della rassegna Traumaturgie
Questo spettacolo è candidato al Premio dello Spettatore: esprimi il tuo voto!



Vi II VI. GUERRA, AFRICA, AMERICA
di Paolo Bignamini, Gian Maria Cervo, Valentina Diana, Tiziano Fratus, Massimo Giovara
regia di Massimo Giovara
'O Zoo Nô
26-28 gennaio

OZOONOvsCELINE. Dalle vertigini di Viaggio al termine della notte di Céline, romanzo-ferita del secolo appena concluso, ecco uno spettacolo che ne assorbe gli umori, le inquietudini, le violenze e le provocazioni. E' anche l'occasione per conoscere una compagnia torinese che da dieci anni si muove coraggiosamente sul filo della drammaturgia estrema e che per la prima volta approda a Bologna con un lavoro così amaro e graffiante.

Nell'ambito della rassegna Traumaturgie
Questo spettacolo è candidato al Premio dello Spettatore: esprimi il tuo voto!



Attentati alla vita di lei ATTEMPTS ON HER LIFE - 17 soggetti per il teatro
di Martin Crimp
regia di Fabrizio Arcuri
Accademia degli Artefatti
6-8 febbraio

Tre pezzi facili TRE PEZZI FACILI. Ballate sul collasso del mondo
di Martin Crimp
regia di Fabrizio Arcuri
Accademia degli Artefatti
12-14 febbraio

ARTEFATTIvsCRIMP. La rassegna si chiude con un doppio appuntamento con uno dei drammaturghi inglesi più inquieti della generazione contemporanea: Martin Crimp, portatore di una visione della società contemporanea come posto di decadenza, compromesso sociale e violenza appena repressa. I due spettacoli dell'Accademia degli Artefatti offrono una straordinaria possibilità di addentrarsi nelle sue inquietanti microstorie.

Nell'ambito della rassegna Traumaturgie
Questo spettacolo è candidato al Premio dello Spettatore: esprimi il tuo voto!



Il ritorno  al deserto IL RITORNO AL DESERTO
di Bernard-Marie Koltès
uno spettacolo di Andrea Adriatico
Teatri di Vita
22-28 marzo, prima nazionale

Intrighi familiari e scontri sociali fra storia, realtà, sogno e mito. Mai rappresentato in Italia, questo testo di Koltès è tra i più imponenti e 'sottili' del grande autore francese, scomparso nel 1989. Dopo essersi confrontato a lungo con Koltès, Adriatico affronta la sua opera più insidiosa e complessa: un affresco storico-sociale-familiare-mitologico dei conflitti etnici all'indomani della guerra d'Algeria. Con Francesca Mazza e Maurizio Cardillo.

Nell'ambito della rassegna Ritorno a Koltès


Yoshito Ohno SETSU-GETSU-KA (NEVE-LUNA-FIORI)
di Yoshito Ohno
30-31 marzo, prima mondiale

In collaborazione con il Centro La Soffitta e in occasione del centesimo compleanno di Kazuo Ohno, fondatore della danza butoh, ecco la nuova creazione di suo figlio Yoshito. La neve, la luna e il fiore rappresentano ciascuno un concetto del tempo e della trasformazione. Uno spettacolo imperdibile.

Questo spettacolo è candidato al Premio dello Spettatore: esprimi il tuo voto!


Dans la solitude... DANS LA SOLITUDE DES CHAMPS DE COTON
di Bernard-Marie Koltès
regia di Dieudonné Niangouna
Les Bruits de la Rue (Congo)
4-6 aprile, prima nazionale

Due uomini che non si conoscono, uno di fronte all'altro, nell'ora che volge verso la sera, in uno spazio sconfinato. Cosa può esserci fra di loro? Un commercio.
Un'eccezionale occasione per conoscere una delle nuove esperienze teatrali innovative dell'Africa nera: la compagnia congolese Les Bruits de la Rue, che sarà invitata la prossima estate al Festival di Avignone.


Nell'ambito della rassegna Ritorno a Koltès
Questo spettacolo è candidato al Premio dello Spettatore: esprimi il tuo voto!



Teatro Kyogen TEATRO KYOGEN
di Shigeyama Kyogen Group (Giappone)
11 aprile

Ecco una straordinaria occasione per conoscere una delle forme tradizionali di teatro orientale: il kyogen, la forma più antica di commedia in Giappone. La serata, presentata nell'ambito di Nipponica 2007, è proposta da un'antica famiglia di artisti di Kyoto. Lo spettacolo prevede due pièces: Bo-Shibari e Kogi-kawa.


La nuit... LA NUIT JUSTE AVANT LES FORETS
di Bernard-Marie Koltès
regia e coreografia di Farid Ounchiouene
Cie Farid'O (Francia)
14-15 aprile, prima nazionale

Notte, pioggia, uno straniero che ferma qualcuno per la strada, per chiedere un riparo, ma soprattutto per chiedere di essere ascoltato, per evitare - sia pure per poco - la solitudine e il dolore... Il più emozionante monologo di Koltès viene recitato da un performer d'eccezione: Farid, attore ma soprattutto danzatore hip hop, che trasforma quest'opera in una session dalle banlieus metropolitane, con il musicista Romuald Houziaux. Imperdibile.

Nell'ambito della rassegna Ritorno a Koltès
Questo spettacolo è candidato al Premio dello Spettatore: esprimi il tuo voto!



Iceberg FESTIVAL ICEBERG 07
18-19 aprile

Si chiama Iceberg ed è l'occasione che aspettano ogni anno i giovani artisti di Bologna per una prima affermazione e un primo riconoscimento del loro lavoro. L'iniziativa del Comune per promuovere i giovani artisti torna per la sua ottava edizione "live" in collaborazione con Teatri di Vita. In programma:
Fratelli Broche, Lo schiaccianoci Broche
Gruppo Mirasole, a Penelope
Nicole Arbelli, (f=-f)
Progetto 5, n eden
Sineglossa, Strabus
Cosmesi, La primadonna (fuori concorso).


Mario Martone NELLA SOLITUDINE DEI CAMPI DI COTONE
di Bernard-Marie Koltès
regia di Mario Martone; con Carlo Cecchi e Claudio Amendola
8 maggio, serata d'ascolto a ingresso libero

Pure voci per l'avvincente dialogo dialogo di Koltès. Attraverso la vertigine delle parole stesse prendono virtualmente forma i corpi che le parlano e le scene che le abitano. L'edizione radiofonica che sarà fatta ascoltare in questa serata è quella diretta da Mario Martone nel 1998 per Radio 3 Rai. Il radiodramma mette a confronto un istrionico e sottile Carlo Cecchi con un Claudio Amendola in una parte seduttrice e subdola...

Nell'ambito della rassegna Ritorno a Koltès


Il frigo IL FRIGO
di Copi
uno spettacolo di Andrea Adriatico - Teatri di Vita
14-18 maggio

Abbiamo messo anche quest'anno Eva Robin's nel... Frigo. Apri lo sportello e parte una strana girandola di personaggi e storie, di surreali crudeltà. E' uno dei testi più vorticosi di Copi, dove si ritrovano concentrati tutti i suoi temi e le sue manie, a cominciare dai sessi indefiniti e dalle violenze a ripetizione. A incarnare l'eroina di ques'opera è Eva Robin's. Ironica, affascinante, cinica: così Eva si presenta con un monologo che sembra scritto appositamente per lei.


Saba Salvemini STUDIO K
di e con Saba Salvemini
16-17 maggio

Una storia d'amore, di bisogno d'amore. Un racconto intimo, quasi sussurrato al pubblico, con leggerezza. Così Saba Salvemini interpreta la parola di Koltès in questo monologo che diventa Racconto d'amore metropolitano. Ecco un mondo a rovescio in cui solitudine, lavoro, denaro, interessi personali hanno preso il sopravvento, ma ecco anche apparire come paladino dell'amore un uomo della strada diretto e determinato, che cerca una soluzione, un compagno, l'amore...

Nell'ambito della rassegna Ritorno a Koltès
Questo spettacolo è candidato al Premio dello Spettatore: esprimi il tuo voto!



Koltes SUL MOLO - PROLOGO A KOLTES - COMBATTIMENTO
Laboratorio didattico di Teatri di Vita
condotto da Francesca Ballico
24-25 maggio, 11-12 e 13-14 giugno

Come ogni anno, anche per il 2007 il corso di recitazione a Teatri di Vita si trasforma in laboratorio creativo, entrando nella sua principale rassegna tematica. Ecco quindi tre diversi studi sulla scrittura acre del drammaturgo francese: tre viaggi in quel deserto dell'anima, incontri di solitudini, che finiscono sempre nello scontro e nella violenza, una violenza ingiustificata, che assume tratti di demoniaca epicità, proprio perché insignificante e al contempo inevitabile.

Nell'ambito della rassegna Ritorno a Koltès


Il ritorno  al deserto IL RITORNO AL DESERTO
di Bernard-Marie Koltès
uno spettacolo di Andrea Adriatico
Teatri di Vita
2-8 giugno, repliche straordinarie

Intrighi familiari e scontri sociali fra storia, realtà, sogno e mito. Mai rappresentato in Italia, questo testo di Koltès è tra i più imponenti e 'sottili' del grande autore francese, scomparso nel 1989. Dopo essersi confrontato a lungo con Koltès, Adriatico affronta la sua opera più insidiosa e complessa: un affresco storico-sociale-familiare-mitologico dei conflitti etnici all'indomani della guerra d'Algeria. Con Francesca Mazza e Maurizio Cardillo.


A spasso A SPASSO
uno spettacolo di Maurizio Cardillo
25-29 giugno

Una passeggiata per due: l'Uno e l'Altro sono la stessa persona, armoniosamente dissociata. Niente fretta, nessuna meta: solo camminare, vedere e raccontarsi. Un vortice surreale per due figure (interpretate da Maurizio Cardillo e Filippo Pagotto) che cercano allo stesso tempo di assomigliarsi e distinguersi, divertente proiezione di una schizofrenia dell'individuo. Il lavoro è ispirato al racconto La passeggiata di Robert Walser. Lo spettacolo ha vinto il Premio dello Spettatore 2006 a Teatri di Vita.


Le serve di Goldoni LE SERVE DI GOLDONI
di Alessandro Fullin
uno spettacolo di Andrea Adriatico
coproduzione Teatri di Vita - La Biennale Teatro
27-31 luglio: 7-10 ottobre

Il sior Goldoni visto dalla prospettiva - pettegola e inopportuna - delle sue serve, in uno spettacolo spassoso e imprevedibile, uscito dalla penna graffiante di Fullin e ispirato alle "Memorie" del grande veneziano. Grazie alle trovate registiche di Adriatico e all'interpretazione di uno strano cocktail d'attori (lo stesso Fullin, Emanuela Grimalda, Filippo Pagotto e Eva Robin's), ecco sbirciata dalle cucine la vita di Goldoni tra Venezia e la Francia: parti di una trama da raccontare in una girandola umoristica e camp.


Il ritorno  al deserto IL RITORNO AL DESERTO
di Bernard-Marie Koltès
uno spettacolo di Andrea Adriatico
Teatri di Vita
6-11 novembre

Intrighi familiari e scontri sociali fra storia, realtà, sogno e mito. Mai rappresentato in Italia, questo testo di Koltès è tra i più imponenti e 'sottili' del grande autore francese, scomparso nel 1989. Dopo essersi confrontato a lungo con Koltès, Adriatico affronta la sua opera più insidiosa e complessa: un affresco storico-sociale-familiare-mitologico dei conflitti etnici all'indomani della guerra d'Algeria. Con Francesca Mazza e Maurizio Cardillo.


Ashura ASHURA
di Mustafa Avkiran, Övül Avkiran
5. Sokak Tiyatrosu (Turchia)
23-24 novembre

Un concerto-spettacolo per spezzare il nazionalismo, in nome della molteplicità dei popoli che abitano l'Anatolia. Musicisti, cantanti e perfomers in un emozionante evento che mescola le identità, dal turco al curdo, dall'arabo all'armeno, dal greco all'ebraico. Un'opera emozionante di Mustafa e Övül Avkiran, leader della nuova scena turca.

Nell'ambito della rassegna Cuor di Turchia
Questo spettacolo è candidato al Premio dello Spettatore: esprimi il tuo voto!



Glassmen GLASSMEN
coreografia di Ilias Odman
Ilias Odman (Turchia)
27-28 novembre

Delicata e insieme potente è l'incredibile danza di Ilyas Odman e Caglar Yigitogullan su fragili calici di vetro. La bellezza dei corpi colta nell'acrobazia sui bicchieri a un passo dal precipizio lascia a bocca aperta il pubblico. Struggente e imperdibile.

Nell'ambito della rassegna Cuor di Turchia
Questo spettacolo è candidato al Premio dello Spettatore: esprimi il tuo voto!



Monday in the Sun MONDAY IN THE SUN
coreografia di Bedirhan Dehmen e Safak Uysal
Dehmen-Uysal (Turchia)
1-2 dicembre - prima nazionale

Un incontro sul traghetto sul mare di Istanbul: uno sguardo, ed è subito complicità. Bedirhan Dehmen e Safak Uysal raccontano un'amicizia maschile potente e affettuosa in una danza fisica di impatto e seduzione. In occasione della Giornata mondiale di lotta contro l'Aids.

Nell'ambito della rassegna Cuor di Turchia
Questo spettacolo è candidato al Premio dello Spettatore: esprimi il tuo voto!



Solum SOLUM
coreografia di Mustafa Kaplan e Filiz Sizanli
Taldans (Turchia)
9 dicembre - prima nazionale

Il nuovo, incredibile lavoro della compagnia di danza turca più acclamata in Europa: Taldans. I due straordinari performers Mustafa Kaplan e Filiz Sizanli ci conducono in un mondo rarefatto e inquietante, di disequilibri fisici, dove il corpo è forzato con una raffinata plasticità.

Nell'ambito della rassegna Cuor di Turchia
Questo spettacolo è candidato al Premio dello Spettatore: esprimi il tuo voto!



Loro del Reno LORO DEL RENO
teatri indipendenti in emilia romagna - quarta edizione

12-16 dicembre


Un festival, una vetrina, un concorso. Nuova edizione de Loro del Reno per presentare alcune delle esperienze più incisive del nuovo teatro e della nuova danza. In palio il Premio Stefano Casagrande e il Premio Monica Mioli.

Buldrini-Questorio, Studio per Due
Le-gami, Over
Sineglossa, Pleura
Teatro Zemrude, Bianca sparita
Menoventi, Semiramis - secondo studio
Teatro Pieghevole, Tutti ridono. Pausa. Tre sorelle nel salotto
Compagnia del Pratello, Fool bitter Fool, prima nazionale
Gohatto, Il paradosso del mentitore, anteprima nazionale









Le attività di Teatri di Vita sono realizzate in collaborazione con Comune di Bologna - Settore Cultura, Regione Emilia Romagna - Servizio Cultura, Ministero per i Beni e le Attività Culturali - Dipartimento dello Spettacolo, Fondazione Carisbo, Fondazione del Monte.







home