2008 Teatri di Vita
.programma 2008.

gli spettacoli in cartellone





Brandelli d'ItaliaBRANDELLI D'ITALIA




Da febbraio a giugno 2008 il programma di Teatri di Vita è Brandelli d'Italia.

ci risiamo: elezioni. siamo un popolo continuamente chiamato a esprimere opinioni, che alla fine opinioni non sono. e ci resta in mano un paese sempre più a brandelli, che la nostra cultura cerca di raccontare come può, tanti ormai sono gli spunti per esplorare vecchie e nuove lacerazioni. avremmo voluto offrirvi una stagione diversa, fatta di spunti e riflessioni su un'italia vitale e orgogliosa della propria bellezza. invece no. dobbiamo ancora raccontare i brandelli di una storia che ha ben poco di positivo da offrire. perciò, ecco temi e linguaggi che riflettono pezzi di questa italia. il sud che si confronta con le sue tradizioni, forzandole in nuove grammatiche, come accade con le passioni dei siciliani m'arte e con enzo moscato, autore splendente di una dolente napoli. il nord, che risponde dal ricco veneto con l'amara ironia di babilonia teatri, vincitori del premio scenario. e ancora: vladimir luxuria, dalla città santa del potere, con le sue battaglie e i suoi spettacoli per una politica del corpo; e francesca ballico che si cala a ritroso in un corpo pre-politico, che è poi l'origine di tutto.
i nostri brandelli però vogliamo raccontarli anche attraverso il docu-cinema. attraverso il ritratto di un'italia in stallo proposto da daniele vicari, vincitore del david di donatello per il miglior documentario italiano, presentato dallo stesso autore e accompagnato da una riflessione con il politologo gianfranco pasquino. attraverso lo sguardo di fabio grimaldi che racconta con tratto lieve e delicato un'esperienza alternativa di scuola in aree del disagio. e siamo certi che la partecipazione di sergio cofferati a questo incontro aprirÓ un modo nuovo di fare reportage con la cultura. altri orrori altro film: il "bombardamento d'amore", strategia di adescamento con cui le sette cercano i loro adepti, oggetto del film di eddi bisulli che converserà con caterina boschetti. al fallimento dei dico è invece dedicato l'ultimo evento: dalla mostra del cinema di berlino arriva il film di gustav hofer e luca ragazzi, che ne parlano con daniele scalise.
brandelli d'italia si apre alla musica, con il concerto di cantodiscanto, formazione felicemente mediterranea, con un'altra idea di paese e di confini. e con fausto rossi, il cantante più anomalo e indipendente della scena musicale italiana, in un vero evento per festeggiare i 30 dal suo primo album firmato con il nome faust'o. e infine il vero nuovo che avanza: una serata dedicata alla democrazia partecipata, con la presentazione di un sito dove si può sapere tutto su ogni singolo politico, openpolis, come l'idea greca di vivere assieme e fare città aperta. se ne parlerà con l'ideatore vittorio alvino e con stefano bonaga, il filosofo che aprì bologna ad internet.

un'ultima nota. il nostro biglietto, per questa rassegna, scende a 6 euro per tutti.
non siamo impazziti. non cambia nulla della nostra politica, continuiamo a essere convinti che la cultura abbia un prezzo. perciò da luglio i nostri biglietti torneranno esattamente dov'erano, in quella fascia di prezzo che non duole ma non è sottocosto. per brandelli d'italia abbiamo invece deciso un biglietto unico, a 6 euro, superpopolare, perché ora più che mai c'è bisogno di un segno di unità e di uno slancio per conquistare nuove curiosità. per far arrivare tutto questo a chi non crede che la cultura possa avere l'anima per provare a cambiare la storia. sarà un atto romantico? vedremo.


Scarica il giornale "Teatri di Vita"
con il programma della rassegna (3,7 Mb - pdf)





BRANDELLI D'ITALIA
prezzo unico del biglietto: 6 euro,
card "brandelli d'italia" che comprende 11 eventi: 50 euro;
ingresso libero per Openpolis e per gli incontri successivi ai film


PROGRAMMA:

Volevo dirti teatro VOLEVO DIRTI di Sabrina Petyx, regia di Giuseppe Cutino
M'Arte movimenti d'arte (compagnia vincitrice del Premio Scenario 2003)
22-24 febbraio
Un intrigo condominiale. Una storia di passioni: amori traditi, amori negati, impossibili, proibiti, segreti, amori da pagare con il sangue. Voci e parole che si intrecciano e si inseguono come gli strumenti di un quartetto. Quattro donne ai quattro piani di una passione che le accomuna e le divide. Quattro piante carnivore belle e mostruose come lampadari di cristallo, capaci di sorridere e far sorridere davanti al rivelarsi di orrori quotidiani. L'amore le unisce come la vendetta e come la vendetta le rende irrazionali e spietate.


Daniele Vicari cinema IL MIO PAESE di Daniele Vicari
Premio David di Donatello 2007 come miglior documentario
28 febbraio
Tra il 2005 e il 2006 Daniele Vicari (suoi i film "Velocità massima" e "L'orizzonte degli eventi") ha ripercorso l'Italia in senso inverso per raccontare un presente segnato dalla crisi economica interna e dalla conseguente perdita di competitività internazionale. Nel suo viaggio Vicari racconta un paese in difficoltà, che sta tuttavia cambiando pelle: assieme all'Italia del declino emerge quella della riconversione, di una nuova trasformazione.
parole Gianfranco PasquinoA seguire: incontro con il regista e con Gianfranco Pasquino, docente di Scienza politica all'Università di Bologna. (incontro a ingresso libero)


Made in Italy teatro MADE IN ITALY di Valeria Raimondi e Enrico Castellani - Babilonia Teatri
Spettacolo vincitore del Premio Scenario 2007
6-7 marzo
"Se lo stato non fosse burocrazia sarei un cittadino, se l'ideologia non fosse scissa dalla realtà sarei ideologico, se la chiesa non esistesse sarei cattolico"... Lo spettacolo vincitore dell'ultima edizione del Premio Scenario viene dal Nord Est descrivendo un'Italia contemporanea gretta e razzista, bigotta e reazionaria, calcistica e retorica. Con una folgorante capacità poetica e visiva, per farci spalancare gli occhi su una realtà troppo mostruosamente quotidiana.


Non tacere cinema NON TACERE di Fabio Grimaldi
27 marzo
Il documentario di Grimaldi racconta la storia di don Roberto Sardelli e le vicende straordinarie della scuola 725, che fonda nel 1968 a Roma tra i baraccati. Il prete va a vivere in quel luogo di emarginazione condividendo problemi e speranze degli abitanti della periferia romana. Oggi, don Roberto ha deciso di incontrare i suoi ex allievi. L'incontro sarà l'occasione per riflettere sul significato dei cambiamenti avvenuti durante trent'anni della nostra storia.
parole Sergio CofferatiA seguire: incontro con il regista, con don Roberto Sardelli e con Sergio Cofferati, sindaco di Bologna. (incontro a ingresso libero)


Fraancesca Ballico teatro QUEL CHE SI CHIAMA VITA con Francesca Ballico - prod. Teatri di Vita
2-4 aprile - anteprima nazionale
Sono parole dure, aspre, che entrano sotto la pelle e scarnificano le nostre resistenze. Il testo di Stefano Casi parte da varie suggestioni letterarie per risucchiarci in un universo intimo e sensibile. Dove entrare in punta di piedi cercando di ascoltare il cuore di una donna che si confronta con la maternità e il senso stesso della vita e del dare la vita. Un cuore dilaniato fra passione e orgoglio, desiderio di successo e sete di vita.


Openpolis internet OPENPOLIS
10 aprile
Come seguire dichiarazioni, proposte di legge e attività parlamentare dell'onorevole o del semplice assessore di un piccolo paese che abbiamo scelto per rappresentarci? Nasce il sito Openpolis, una community formata da un "cittadino elettronico" impegnato a monitorare e a interagire con l'esercizio politico. Nell'era dei blog, dei forum, delle chat, la partecipazione democratica trova la sua agorà virtuale dentro la rete.
cinema Stefano BonagaSe ne parla con Vittorio Alvino, ideatore del sito, e con il filosofo Stefano Bonaga. (serata a ingresso libero)


Enzo Moscato teatro SANGUE E BELLEZZA di e con Enzo Moscato
7-8 maggio
Sangue e bellezza: fra queste due parole Enzo Moscato si addentra negli ultimi mesi del soggiorno napoletano di Caravaggio, nel 1610, quando tra un quadro e una rissa attendeva il rientro a Roma, cogliendone una straziante confessione: ecco quindi uno struggente "oratorio laico", per condurci dentro la vita e l'opera del "pittore maledetto", ma anche alla scoperta del lato oscuro e sofferente di noi stessi.


Love bombing cinema LOVE BOMBING di Eddi Bisulli
15 maggio
Il Love Bombing è la tecnica di "bombardamento d'amore" impiegata in tutti i movimenti religiosi, distruttivi e non, tuttora riconosciuta in ambito clinico. Il documentario, nato a seguito di una inchiesta giornalistica di Caterina Boschetti, affronta il dramma di migliaia di famiglie italiane che si vedono ripudiate dai figli, dai padri, dalle madri e dai coniugi neofiti di culti abusanti, tanto da perdere spesso e per anni i contatti con i propri cari.
parole Caterina BoschettiA seguire: incontro con il regista, con Elisa Pozza Tasca, presidente dell'Ass. Penelope, e con Caterina Boschetti, autrice dell'inchiesta (nella foto). (incontro a ingresso libero)


Fausto Rossi musica FAUSTO ROSSI IN CONCERTO
31 maggio - CONCERTO ANNULLATO
Un evento nel mondo musicale italiano: in occasione dei 30 anni dall'uscita del suo album d'esordio Suicidio torna Fausto Rossi, conosciuto all'epoca come Faust'O. Un concerto che attraversa tre decenni di personalissima storia musicale, proponendo alcune delle canzoni più belle del passato e brani inediti. Ogni nuovo disco di Fausto è una sfida, così come ogni nuovo, rarissimo, concerto. Un evento che ci restituisce l'amato Fausto Rossi per una serata sull'orlo del rischio.


CantoDiscanto musica CANTODISCANTO IN CONCERTO
5 giugno
I concerti del gruppo, formato da Guido Sodo (anche autore di gran parte dei brani), Silvia Testoni, Paolo Caruso, Roberto Bartoli, Guglielmo Pagnozzi e Faisal Taher, sono feste dello spirito, il trionfo gioioso della musica e della sua capacità di parlare tutte le lingue di qua e di là dal Mediterraneo, unite da temi comuni come la pace e l'amore, e da una musica che si fonde attraversando strumenti diversi e voci di grande forza e suggestione, fra tarante e serenate. Un concerto da ascoltare, da far vibrare dentro di sé, da godere nella sua bellezza per un viaggio sonoro tra i porti del nostro mare.


Improvvisamente l'inverno scorso cinema IMPROVVISAMENTE L'INVERNO SCORSO di David Hofer e Luca Ragazzi
26 giugno
Il film racconta la storia di Luca e Gustav, una coppia che sta insieme da otto anni, e di quello che le è successo improvvisamente l'inverno scorso, quando un'ondata inaspettata di omofobia ha sconvolto la loro quotidianità. Tutto a partire dal dibattito sui DiCo, cioè sul disegno di legge sulle unioni civili. Presentato al Festival del Cinema di Berlino 2008, è stato l'unico film italiano a essersi aggiudicato un premio: la menzione speciale della giuria del Premio Manfred Salzgeber.
parole Daniele ScaliseA seguire: incontro con i registi e con Daniele Scalise, giornalista. (incontro a ingresso libero)


Vladimir Luxuria teatro SI SDRAI PER FAVORE di Vladimir Luxuria e Roberto Piana
29 giugno
Vladimir Luxuria si trasforma in una fantomatica professoressa alle prese con un curioso esperimento: una psicoterapia di gruppo che, in compagnia della fida assistente Fluxia, coinvolgerà gli spettatori-pazienti. L'escamotage è l'occasione per affrontare in modo scherzoso, ma mai gratuito né volgare, il tema del sesso. Il divertimento è assicurato, così come è assicurata la possibilità di rimettere in gioco molti dei nostri pregiudizi. Benvenuti oltre i confini delle certezze sessuali...







Gli altri appuntamenti del Programma 2008






home